Pare che gli hackers siano al laovro per cercare di sbloccare l'iPhone e renderlo utilizzabile con le Sim di altri operatori di telefonica mobile. In questa ricerca sembra che siano già emerse alcune vulnerabilità del neonato gioiello di casa Apple, imputabili prevalentemente a Safari. Vediamo di cosa si tratta …


Si parla in particolare di un
'buffer overflow', la stessa vulnerabilità era già stata descritta per la versione beta di Safari per Windows, e a causa del quale un malintenzionato potrebbe prendere il controllo del terminale tramite codice maligno. Essendo l'iPhone un dispositivo connesso alla rete è altamente probabile che possa essere sfruttato per effettuare chiamate al'insaputa dell'utente.

A darne notizia è Errata Security, una società di consulenza che effettua anche test sui prodotti, proprio nel campo della cybersecurity.

Conoscendo Apple ci aspettiamo che eventuali problemi vengano sistemati entro breve tempo, con il rilascio di un apposito aggiornamento.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.