Google annuncia Chrome OS

google_chrome_logo.gifLa notizia del giorno è l’annuncio dell’ingresso di Google nell’arena dei sistemi operativi per netbook, nettop e successivamente per altre tipologie di sistemi. La sfida della grande G prosegue e si allarga sempre più, dopo Android per gli smartphone ed il browser Chrome è la volta di un sistema operativo open source basato su un kernel Linux per il quale Google creerà una inedita interfaccia utente (GUI). Chrome OS, questo il suo nome, sarà incentrato sulle tecnologie di rete e si pone l’obiettivo di realizzare un ambiente per le cosiddette web applications, applicazioni che potranno girare su qualsiasi piattaforma, avevolando molto gli sviluppatori. Approfondiamo …

Chrome OS girerà su processori x86 e ARM e secondo le informazioni
circolate ci sarebbero già trattative in corso con alcuni produttori
per far uscire contestualmente al lancio del sistema poerativo,
previsto per la seconda metà del 2010, una vasta gamma di netbook.

Sundar Pichai, vice presidente della divisione product management di Google ha dichiarato a CNet: “Google Chrome OS è un nuovo progetto, separato da Android” … “Android è stato progettato fin dall’inizio per lavorare con un’ampia varietà di dispositivi, dai telefoni ai netbook. Google Chrome OS invece sarà realizzato per gli utenti che spendono la maggior parte del loro tempo su internet, e verrà indirizzato ai computer più potenti, spaziando dal settore netbook ai desktop full-size. Se ci saranno aree nelle quali Google Chrome OS ed Android si sovrapporranno, crediamo che sarà la varietà di scelta a guidare l’innovazione, portando benefici a tutti, inclusa Google.”

La sfida è lanciata, l’obiettivo principale è Microsoft, già rivale per i motori di ricerca, rivale negli smartphone e nei browser, ma un nuovo attore di questa portata può determinare grossi cambiamenti in tutto il settore e sarà stimolo per innovazione e sviluppo anche per Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *