Codeweavers Crossover

CrossOver permette di far girare software Windows sui Mac con chip M1

I nuovi Mac con processore Apple Silicon M1 possono far girare le applicazioni realizzate per macOS e compilate per la nuova architettura, grazie a Rosetta quelle per i Mac con processore Intel, quelle progettate per iOS e, notizia di questi giorni, grazie a CrossOver puossono far girare anche le applicazioni Windows.

Lo ha annunciato CodeWeavers, per la versione CrossOver 20.

CrossOver, che si basa sul progetto open source Wine, può eseguire le applicazioni Windows sia su macOS che su Linux, senza la necessità di installare Windows, sfruttando Rosetta 2. L’esecuzione di CrossOver 20 su Mac con chip M1 richiede però macOS Big Sur 11.1 beta, che apporta alcune correzioni alla tecnologia Rosetta 2.

Tra i software per Windows che sono stati installati sul MacBook Air M1 troviamo le versioni desktop di giochi come Among Us e Team Fortress 2 (le vedete in esecuzione nel video in basso).

E’ una notizia molto importante, in quanto sui nuovi Mac con SoC M1 non è possibile installare Windows tramite Boot Camp, la nuova architettura non è infatti in grado di interpretare le istruzioni per un sistema operativo x86.

CrossOver ha un costo che parete dai 38€ di CrossOver One, per passare dai 59€ di CrossOver Pro, fino ad arrivare ai 475€ di CrossOver Life, ed è possibile provarlo grazie ad una versione di prova scaricabile gratuitamente.


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *