Tim esclude Huawei dalla gara per le reti 5G

Tim avrebbe escluso Huawei dalla gara per la realizzazione delle reti 5G in Italia e in Brasile, dove opera con Tim Participações. La notizia arriva dalla Reuters, che cita fonti anonime definite a conoscenza dei fatti. Le motivazioni sarebbero di natura industriale, e non politica, ma come non pensare alle richieste fatte dagli Stati Uniti agli alleati per la messa al bando di Huawei ?

Continua a leggere Tim esclude Huawei dalla gara per le reti 5G

Il bando di Obama costa a Samsung 1 miliardo di capitalizzazione

C’era una certa attesa per l’apertura delle borse di ieri, in conseguenza della decisione di Obama di bloccare il bando di alcuni prodotti Apple imposto dall’ITC su richiesta di Samsung. In effetti la decisione sembra aver avuto un forte impatto sul titolo della società coreana, che ha perso 1 miliardo di dollari di capitalizzazione, pari a quasi l’1%. La questione rischia di avere conseguenze addirittura nei rapporti economici e diplomatici tra i due governi. Il Governo sudcoreano è infatti intervenuto sulla vicenda, dichiarandosi preoccupato per la decisione presa dalla Commissione americana. Tra pochi giorni l’ITC dovrà nuovamente pronunciarsi su un bando simile, riguardante questa volta alcuni prodotti Samsung, accusati da Apple di infrangere propri brevetti, situazione quindi rovesciata.  Il Ministro del Commercio, dell’Industria e dell’Energia ha dichiarato: “Speriamo di vedere una decisione equa e ragionevole sulla questione“. I modelli Samsung incriminati sono il Galaxy S, il Galaxy S II e il Galaxy Tab 10.1. Il veto di Obama apre nuovi scenari per le imprese dei settori tecnologicamente più avanzati, in quanto sancisce che brevetti e tecnologie proprietari fondamentali per lo sviluppo economico del paese, non possano essere difesi fino in fondo dalle società cui appartengono. Samsung ricorrererà in appello e l’udienza è già fissasta nei primi mesi del prossimo anno. Secondo alcuni esperti legali sentiti dal Wall Street Journal, l’ITC adotterà per la nuova decisione sui prodotti Samsung un atteggiamento più moderato, come consigliato da Obama, ma anche nel caso in cui l’ITC decidesse per un bando dei prodotti Samsung, la multinazionale Sud Coreana potrebbe esercitare pressioni affinchè l’amministrazione Obama proceda in proprio favore ponendo un veto, come ha fatto nei confronti di Apple.

Barack Obama mette il veto al bando imposto dall’ITC su alcuni iDevice

Barack Obama al telefonoIl Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha firmato un veto sul bando che Samsung aveva richiesto ed ottenuto dall’International Trade Commission americana sulla vendita di alcuni iDevice. Secondo tale bando, da lunedì 5 agosto Apple non avrebbe più potuto vendere negli Stati Uniti gli iPhone 3G, iPhone 3GS, iPhone 4, iPad originale e iPad di seconda generazione. Secondo Samsung, Apple avrebbe utilizzato senza licenza tecnologie e brevetti di loro proprietà, mentre Apple sostiene che Samsung si sia rifiutata di applicare le condizioni di licenza Frand (fair, reasonable, e non-discriminatory), termini che l’avrebbero costretta a cedere i brevetti in questione ad un prezzo “calmierato”, in quanto indispensabili per l’implementazione della connettività su rete mobile. L’intento è quello di impedire che i cosiddetti SEP (standard essential patents) siano usati per fermare la concorrenza. “Concedere con licenza Frand i SEP è un elemento importante della politica dell’amministrazione per promuovere l’innovazione e il progresso economico“. Michael Froman, Rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti d’America, ha inoltre invitato l’ITC a tenere in considerazione l’interesse pubblico prima di disporre future sentenze, sottolineando di avere intenzione di far sì che non ci siano in futuro altri bandi a prodotti come conseguenza di azioni legali su brevetti “essenziali”. 9to5mac http://9to5mac.com/2013/08/03/president-obama-vetos-apple-iphone-4-3g-ipad-2-product-ban/

Apple Store Firenze centro – Sarà la volta buona ?

Borsa Merci - FirenzeLa Camera di Commercio di Firenze ha avviato la procedura per l’alienazione di parte del prestigioso immobile della Borsa Merci situato in Por Santa Maria, nel pieno centro storico di Firenze, limitrofo alla famosa Loggia del Porcellino. Come mai ne parliamo su Nonsolomac ? E’ presto detto, i nostri lettori più affezionati ricorderanno i nostri articoli relativi all’interessamento da parte di Apple per questo immobile. Gli Apple Store ancora erano un fenomeno lontano dall’Italia, ma Apple cercava casa a Firenze ed aveva avviato una trattativa per aggiudicarsi la porzione destinata ad usi commerciali del piano terreno dell’immobile, andata poi al colosso della moda a basso costo H&M. L’alienazione del Palazzo della Borsa Merci potrebbe riaprire la questione ed alcuni dettagli già noti sono compatibili con questa possibilità. Approfondiamo isieme la questione … Continua a leggere Apple Store Firenze centro – Sarà la volta buona ?