Zigbee Alliance diventa Connectivity Standard Alliance e nasce Matter

La Zigbee Alliance cambia nome e diventa Connettivity Standard Alliance (CSA), e nasce Matter, con un nuovo logo che andrà a contraddistinguere i dispositivi certificati con la nuova standardizzazione e che, secondo gli ideatori, diverrà noto a tutti tanto quanto quello del Wi-Fi.

Continua a leggere Zigbee Alliance diventa Connectivity Standard Alliance e nasce Matter

CHIP, un nuovo standard universale per la domotica

La domotica è ormai una realtà, una concreta possibilità per chi si appresta a costruire o ristrutturare un nuovo appartamento oppure un nuovo ufficio, con concreti risvolti pratici per la gestione smart di tutti i dispositivi installati: impianto elettrico connesso e facilmente modificabile, controllo e gestione caldaia e condizionatore, videocitofono, gestione accessi, serrature, telecamere di sicurezza,  impianto d’allarme, centralina meteo, gestione tende e tapparelle ed altro ancora. La strada intrapresa dalle aziende è l’integrazione dei vari sistemi, e la compatibilità con le interfacce smart più diffuse: Siri, Alexa e Google, ma l’offerta è veramente vasta e diversificata, e rende la vita difficile sia a privati che a professionisti nella fase di scelta e pianificazione di un impianto. Ben 170 società, tra cui Apple, Amazon, Google e Zigbee, stanno collaborando per sviluppare uno standard universale denominato CHIP (Project Connected Home over IP) ed i primi dispositivi potrebbero arrivare già entro la fine di quest’anno.

Continua a leggere CHIP, un nuovo standard universale per la domotica

L’iPhone 4 di Verizon nasconde un chip dual mode CDMA/GSM

Chip Qualcomm MDM6600 nel nuovo iPhone 4 CDMA di Verizon WirelessiFixit è famosa per eseguire il teardown di ogni nuovo prodotto, alla ricerca dei segreti relativi ai componenti interni e alla sua ingegnerizzazione. Un recente teardown eseguito sull’iPhone 4 CDMA ha svelato un chip Qualcomm MDM6600, lo stesso utilizzato anche sul Motorola Droid Pro, che supporta entrambe le tecnologie di comunicazione GSM e CDMA. Si tratta di una novità di grande rilievo che permetterà ad Apple di sviluppare un unico prodotto, in grado di operare su tutte le reti, con grande risparmio di costi. Unica nota da comprendere meglio è il fattore Sim Card, l’iPhone 4 CDMA non ha infatti lo sportellino per la Sim Card, la rete CDMA infatti non lo richiede. In quest’ottica assumono un diverso significato le voci di alcuni mesi fa che vedevano Apple in trattativa (o in contrasto) con molti operatori, proprio per la volontà di eliminare la Sim Card nei prodotti di prossima generazione. iFixit