Ecco perchè le schede sulla privacy di Apple sono cosa buona e giusta !

Apple ha introdotto con iOS 14 le etichette per la privacy, ovvero delle schede in cui per ciascuna app presente sull’app Store, lo sviluppatore deve dichiarare quali informazioni l’applicazione raccoglie e per quale scopo, e, in aggiunta, al primo avvio, l’app deve chiedere l’autorizzazione all’utente per il tracciamento. La reazione di alcune società attive nella raccolta e nello sfruttamento dei dati degli utenti è stata molto dura, soprattutto quella di Facebook, che nelle scorse settimane ha dichiarato apertamente guerra ad Apple, comprando intere pagine sulle principali testate della stampa americana per prendere posizione e lanciare accuse molto forti verso la società di Cupertino. Evidentemente Apple ha colto nel segno e sta dimostrando in concreto di lavorare costantemente per la tutela della privacy dei propri utenti. Forbes ha approfondito la questione analizzando i termini della privacy di WhatsApp ed ha messo a confronto su questo tema, le tre principali piattaforme utilizzate per la messaggistica: iMessage, WhatsAppFaceBook Messenger e Signal.

Continua a leggere Ecco perchè le schede sulla privacy di Apple sono cosa buona e giusta !

iPhone 4Gs con processore A5 dual-core e tecnologia HSPA+

Come saprete il prossimo mese di giugno Apple presenterà iOS 5, ma non il nuovo iPhone. Per la prima volta la roadmap di Cupertino cambia ed il nuovo modello non verrà presentato in occasine della WWDC (Worldwide Developers Conference) ma più probabilmente nel mese settembre, forse ottobre. Peter Pisek, analista della Jefferies & Co., aggiunge nuove informazioni realtive al nuovo iPhone in preparazione, basate sulle verifiche effettuate presso i propri canali vicini ai produttori orientali. Il prossimo iPhone non avrà connettività LTE (Long Term Evolution) e non si chiamerà iPhone 5. La tecnologia incorporata sarà la HSPA+, il processore sarà l’A5 dual-core già usato nell’iPad 2, ed il suo nome sarà iPhone 4Gs, ripercorrendo quando già fatto con il vecchio 3G e 3Gs. Ci sarà una miglior fotocamera e cambiamenti estetici di lieve entità. In occasione del suo lancio Apple dovrebbe annunciare accordi con nuovi importanti operatori, come Sprint, T-Mobile entro le festività, e China Mobile entro 12 mesi. Il chipset Qualcomm LTE non sarà pronto in tempo, e verrà adottato nella generazione successiva del dispositivo Apple. Forbes