Chiude Holga, finisce un’era !

OlgaHolga chiude, la fotocamera tutta in plastica (corpo e ottica) nata ad Hong Kong nel 1981 dalla mente di T.M.Lee, per offrire una macchina fotografica economica alla classe operaia cinese, non ce l’ha fatta a sopravvivere al digitale. La Holga si diffuse in occidente grazie ad una peculiarità del tutto unica, avere scarsa qualità. Gli strani e particolarissimi effetti, talvolta inaspettati, si generavano a causa della imperfetta tenuta alla luce esterna e alla copertura ottica appena sufficiente a coprire tutta la pellicola al punto da generare una vignettatura molto evidente. Nasceva un genere. Holga muore proprio nell’era in cui Instagram ha portato alla ribalta il suo stile. La fabbrica chiude, le attrezzature sembra siano già state rottamate, e restano soltanto le scorte di magazzino terminate le quali Holga resterà soltanto un pezzo di storia.

Grazie agli smartphone si torna alla pellicola !

Holga - Alcuni prodotti della gamma Il settore fotografico continua a sorprendere, con prodotti sempre nuovi, con segmenti nuovi come quello delle fotocamere EVIL in forte crescita, con cellulari sempre più dotati dal punto di vista tecnico. La fotografia tradzionale, quella su pellicola, sembrava ormai un retaggio del passato o appannaggio di una ristrettissima nicchia di mercato, ed invece proprio dagli smartphone di ultima generazione scaturisce un inaspettato ritorno al passato. Il tutto nasce sugli smartphone, iPhone in testa, con il grande successo di applicazioni come Instagram e simili, in grado di applicare sulle fotografie tutta una serie di filtri creativi per invecchiare le immagini ed ottenere effetti molto simili a ciò che era possibile ottenere con fotocamere a basso costo del passato, come Holga, Lomo e Polaroid. (Proseguiamo …) Continua a leggere Grazie agli smartphone si torna alla pellicola !