iPhone 5 – Settembre, no ottobre, anzi … settembre !

Sul tema iPhone 5, sempre che questo sia il suo nome, la confusione regna sovrana. Il cambiamento della consueta roadmap, che vedeva il nuovo modello presentato alla WWDC e sul mercato nel mese di luglio, ha messo in confusione osservatori ed analisti e moltiplicato voci e indiscrezioni, spesso in contrasto l’una con l’altra, anche perchè con il ruolo che riveste Apple nel panorama mondiale sono un pò tutti a metterci bocca: analisti finanziari, fornitori di componenti, produttori di custodie e accessori, persone non ben identificate dall’interno delle stesse aziende che si occupano dell’assemblaggio del prodotto. Così un giorno di parla di settembre, il giorno dopo di ottobre ed il giorno dopo ancora di nuovo settembre. Di ottobre aveva parlato AllThingsDigital, testata tecnologica del Wall Street Journal, fonte autorevolissima, a riportare l’attenzione su settembre sono le fonti interne ad un operatore telefonico di primaria importanza, riportate da TheGuardian, secondo il quale Apple avrebbe consegnato ai vari gestori telefonici gli esemplari necesari per i test sul proprio network, unità accuratamente mascherate con un guscio alternativo per celare le future fattezze. Secondo i ben informati questo avviene solitamente con un mese di anticipo rispetto alla commercializzazione del dispositivo. Inoltre, le dimensioni delle custodie di cui sono state diffuse ampiamente immagini nel corso dei giorno scorsi, indicano un dispositivo ben più grande dell’attuale modello, cosa che potrebbe far pensare ad un affiancamento di due prodotti all’interno della gamma iPhone, differenziati proprio dalla generosità dello schermo.

YouTube – Oltre 2 miliardi di video al giorno

Ogni tanto è utile valutare le cifre che stanno dietro ai fenomeni web, per capirne la reale portata. Oggi parliamo di YouTube, il più famoso network dedicato ai video da tempo sotto la sfera di Google. YouTube serve ogni giorno 2 miliardi di video e ogni minuto gli utenti caricano 35 ore di contenuti. Gli utenti americani guardano in media 186 video al mese ed il 14% di loro carica regolarmente dei contenuti. Dalla quantità alla qualità, YouTube infatti adesso offre contenuti in Alta Definizione. Il video sul web inoltre non è fatto del solo YouTube, ci sono alternative importanti anch’esse e che talvolta offrono servizi anche superiori, come Vimeo, ma YouTube offre ad un video maggiori possibilità di successo grazie alla sua indicizzazione e alla maggior quantità di utenti attivi. Hwfiles

Samsung MobilePrint – Stampare da iOS e Android

Logo SamsungSamsung Electronics America Inc., una sussidiaria di Samsung Electronics Corporation, ha annunciato oggi l’applicazione MobilePrint/Scan, la prima appliazione per stampare direttamente dai dispositivi iOS e Android sulle stampanti wireless del marchio koreano. L’annuncio è arrivato nel corso del CES (Consumer Electronic Show) in corso a Las Vegas. L’applicazione individuerà automaticamente le stampanti wireless Samsung e si connetterà ad esse, senza la necessità di installare alcun driver. L’applicazione permetterà anche la revisione e l’editing di documenti scansionati tramite una stampante multifunzione sul network locale. L’applicazione MobilePrint/Scan sarà disponibile gratuitamente nel corso dell’inverno, e sarà già integrata nei prossimi Galaxy Tab. La compatibilità viene indicata con tutte le stampanti wireless e network nuove ed esistenti. Cerca le Stampanti Samsung su Amazon.it.