Apple patteggia per i sensori di umidità !

Una delle cause collettive contro Apple giunge al termine, Apple ha patteggiato accollandosi un esborso di circa 53 milioni di dollari. La causa aveva come oggetto uno dei sensori di immersione montati dentro all’iPhone e all’iPod touch, per la precisione quello posizionato alla base del connettore degli auricolari. Apple aveva rifiutato la riparazione o la sostituzione di unità malfunzionanti a causa del sensore, il cui coloro virato al rosso indicava un contatto con l’acqua, ma il produttore di questi indicatori ha invece affermato che la presenza di umidità potrebbe generare un cosiddetto “falso positivo”. Wired, che ha visionato l’accordo, riporta che il patteggiamento è stato firmato da Noreen Krall, rappresentante legale di Apple. La società di Cupertino rimborserà per ciascun dispositivo una somma compresa tra 105$ e 300$, in base al danno del dispositivo, ma anche il numero di richieste di riparazione avanzate conta, e potrebbe portare a ricevere una somma doppia.