Apple rilascia Safari 5.0.4

Icona del browser SafariApple ha rilasciato Safari 5.0.4. Questo aggiornamento contiene miglioramenti alla stabilità, compatibilità, accessibilità e sicurezza, ma vediamo i dettagli così come li riporta Apple nella documentazione a corredo:
– Miglioramento della stabilità delle pagine web con contenuti che richiedono plugin multipli
– Miglioramento della compatibilità con le pagine web che contengono immagini con riflessi ed effetti di transizione
– Risoluzione di un problema che poteva provocare la stampa di alcune pagine web con layout non corretto
– Risoluzione di un problema che poteva provocare l’errata visualizzazione dei contenuti di pagine web con plugin
– Risoluzione di un problema che poteva provocare l’attivazione del salvaschermo durante la riproduzione di video all’interno di Safari
– Miglioramento della compatibilità con VoiceOver delle pagine web con aree di input testo ed elenchi di elementi selezionabili
– Miglioramento della stabilità durante l’uso di VoiceOver
Safari è disponibile tramite Aggiornamento Software o dalla pagina ad esso dedicata sul sito Apple.

Apple ha rilasciato iOS 4.3

iOS 4.3 - IconaApple ha rilasciato nel pomeriggio iOS 4.3, la nuova versione del sistema operativo per iPhone, iPad e iPod touch illustrata da Apple nel corso dell’evento del 2 marzo a margine della presentazione dell’iPad 2.  Le novità principali, lo ricordiamo, sono Personal Hot Spot, che permette di trasformare l’iPhone in un access point wireless, Safari in versione molto più veloce, specialmente nell’elaborazione del codice JavaScript, AirPlay migliorato e iTunes Home Sharing. La compatibilità è dichiarata con iPhone 3GS, iPhone 4, iPod touch di terza e quarta generazione, iPad ed ovviamente iPad 2. Per scaricarlo è sufficiente collegare il vostro dispositivo al computer, attendere che si avvii iTunes e verificare la presenza di aggiornamenti.

Netmarketshare – Situazione browser

Logo NetmarketshareNetmarketshare ha rilasciato i dati relativi all’utilizzo dei principali browser web per il mese di gennaio 2011. Questi dati confermano le tendenze degli ultimi mesi e vedono Chrome raggiungere il 10,7%, Firefox il leggero calo con il 22,75%, Microsoft in calo al 56%, Safari con il 6,3% in crescita dello 0,4% rispetto al mese precedente e Opera in quinta posizione con il 2,28%. Più in dettaglio per Microsoft è Internet Explorer 8 a registrare una forte crescita, segno che in molto stanno abbandonando le versioni precedenti per l’ultima arrivata, e la versione 9 beta è stata scaricata con cifre da record. Il prossimo arrivo di anche Firefox 4 potrebbe modificare ancora gli equilibri. I browser di ultima generazione implementano nuove funzionalità, grazie anche a interfacce grafiche sempre più intuitive e semplici, in modo da lasciare lo spazio ai contenuti, e supportano nuove tecnologie, tra cui l’HTML 5 e l’accelerazione grafica tramite l’hardware di sistema. Netmarketshare

Convergenza tra iTunes e Safari ?

Sapete che sul fronte dei browser web c’è una dura battaglia in corso, Internet Explorer è in continuo costante calo, Firefox resta stabile o cala leggermente, Chrome è in forte ascesa e questa situazione ha certamente contribuito a dare il coraggio a Google per spingere il formato video WebM e mettere i bastoni tra le ruote al formato H.264, fortemente spinto e sostenuto da Apple prima e da Microsoft poi. Safari in questo scenario ha un ruolo marginale, ma le cose potrebbero cambiare se Apple decidesse di far convergere Safari e iTunes in un unico prodotto, come ipotizzato da Three Guys and a Podcast (via Macity). Pro e contro di un’operazione del genere ? Safari guadagnerebbe immediatamente quote di mercato, pesando sulle scelte a quel punto obbligate della concorrenza, integrare iTunes in Safari di fatto vorrebbe dire integrare la barra laterale di iTunes, per il resto iTunes è già un browser basato su Webkit, limitato però alle sole funzionalità legate allo store multimediale. Però … c’è un però … integrare iTunes e le sue preziose funzioni di sincronizzazione, backup e ripristino per gli iDevice ci sembra una mossa un pò rischiosa, perchè di fatto Apple non controlla i siti a cui accede un vero browser ed il codice da renderizzare a schermo. Potenzialmente Safari è un software meno stabile di iTunes, ed in passato questo lo abbiamo verificato anche tramite il crash report, che vedeva proprio Safari in prima posizione; la situazione è forse cambiata ? Ci vorebbe forse un iTunes a due compartimenti ? ( … compartimenti stagni però )

Google rilascerà plug-in WebM per Safari e Internet Explorer

Logo WebMGoogle, ne parlavamo un paio di giorni fa, abbandonerà presto il supporto al formato H.264 nel proprio browser Chrome. Per quanto riguarda WebM, il formato antagonista che Google sostiene insieme a Mozilla e Opera, Macity fa sapere che verranno però presto rilasciati i plug-in video necessari a Safari e Internet Explorer, privi di supporto nativo, per visualizzare i contenuti multimediali in tale formato.

Apple aggiorna il servizio iWork.com

iWork.com logoApple ha aggiornato il servizio iWork.com beta, aggiungendo la possibilità agli utenti di Keynote di condividere le proprie presentazioni esportandole in formato compatibile con le ultime tecnologie HTML5, inserendo oltre 15 animazioni, video, hyperlink e audio. Queste presentazioni saranno fruibili tramite Safari su Mac, iPad, iPhone, iPod touch e PC. Tutte le info sul servizio sulle pagine del sito Apple.

Firefox in calo sorpassa Internet Explorer

StatCounter - Statistiche uso dei primi 5 browser in Europa 2010/12 - 2009/12

Firefox ha superato in Europa Internet Explorer. Il report pubblicato da StatCounter relativo alla diffusione dei browser in Europa, si basa sulle statistiche di uso dei 5 principali browser nel periodo dicembre 2009 su dicembre 2010. Non c’è però lotta tra i due browser, IE continua la sua costante discesa fermandosi per ora al 37,52%, Firefox resta più o meno stabile, registrando forse una leggera discesa, al 38,11%. Chi è allora l’artefice di tutto questo ? Il suo nome è Chrome, il browser sviluppato da Google, che in 12 mesi passa dal 5,06% al 14,58%. La situazione Europea è stata certamente condizionata dall’imposizione dell‘AntiTrust che ha obbligato Microsoft dallo scorso marzo a rendere più trasparente la scelta del browser offerta agli utenti del proprio sistema operativo Windows. In Nord America la situazione infatti, seppur in fase di mutazione, vede ancora IE guidare la classifica con il 48,92%, seguito da Firefox con il 26,7%, Chrome con il 12,82% e Safari con il 10,16%. StatCounter è una società specializzata nelle statistiche di accesso ai siti web che fornisce ai publischer servizio di statistiche gratuite. I dati del report sono estrapolati da un campione di oltre 15 miliardi di pagine visitate al mese (di cui 4,9 miliardi dal Nord America) sui 3 milioni di siti web gestiti con i propri servizi. Prosegui per la situazione in ITALIA … Continua a leggere Firefox in calo sorpassa Internet Explorer

Apple aggiorna Safari alle versioni 5.0.3 e 4.1

Icona del browser SafariApple ha rilasciato un nuovo aggiornamento per Safari che giunge così alla versione 5.0.3. Miglioramenti rivolti a usabilità, accessibilità, stabilità e sicurezza. L’aggiornamento è disponibile per gli utenti di Snow Leopard e Windows, mentre a coloro che usano ancora Tiger è rivolta una nuova versione 4.1. Safari 5.0.3 e 4.1 sono disponibili tramite Aggiornamento Software di MacOS X o come download indipendente dal sito Apple.

Apple rilascia Safari 5.0.2:

Safari - IconaApple ha rilasciato la scorsa settimana Safari 5.0.2, aggiornamento che contiene miglioramenti relativi alla compatibilità e alla sicurezza, comprese le seguenti funzionalità:
– Corregge problemi che potrebbero impedire agli utenti l’invio di moduli web
– Corregge problemi che potrebbero causare l’errata visualizzazione di un contenuto web, quando viene visualizzato un risultato di Google Image con Flash 10.1 installato
– Stabilisce una connessione codificata e autenticata con la Galleria estensioni Safari
Come al solito lo potete scaricare tramite Aggiornamento Software di Mac OS X.

Safari Extension Gallery

Safari 5.0.1 Extension GalleryCon l’aggiornamento a Safari 5.0.1 Apple ha introdotto nel proprio browser le Extensions, chi di voi utilizza Firefox sa bene di cosa stiamo parlando e probabilmente lo avrà preferito al browser made in Cupertino proprio per la loro presenza. Le Extensions sono dei plug-in che aggiungono nuove funzionalità e sono realizzate con codice HTML 5, CSS3 e JavaScript. Possono essere installate con un click, senza la necessità di riavviare Safari, che è richiesto nella versione 5.0.1. Per consentire agli utenti una migliore ricerca, Apple ha allestito una pagina apposita intitolata Safari Extension Gallery, mostrandole divise in categorie, mettendone alcune in evidenza, proprio come avviene in iTunes per le applicazioni e la musica, un ottimo supporto per gli sviluppatori.

Continua a leggere Safari Extension Gallery