Facebook si attiva per frenare la condivisione delle bufale

Facebook - Segnalare le bufaleUno dei problemi del social network più diffuso al mondo, Facebook, è quello delle bufale. Informazioni errate, segnalazioni di eventi inesistenti o mai avvenuti, vere e proprie invenzioni, vengono pubblicate e condivise. Più la notizia è sorprendente e più il meccanismo della condivisione propaga l’informazione in ogni dove, una condivisione fatta generalmente in modo molto leggero, senza porsi domande, il più delle volte senza verificare alcunché. Facebook, cosciente di questo, sta cercando di porre rimedio introducendo un nuovo strumento che permetterà agli utenti di segnalare un contenuto come bufala. Lo trovate/troverete nel menù a comparsa presente nell’angolo in alto a destra di ciascun elemento pubblicato, dove già è presente la voce per segnalare lo spam. Non verrà operata la cancellazione del contenuto, ma varie segnalazioni convergenti determineranno una forte penalizzazione che frenerà la sua propagazione. Facebook ha rilasciato un comunicato ufficiale nel quale afferma anche che la nuova opzione non è stata utilizzata nel caso di pagine palesemente votate alla satira.

L’Autorità Garante avvia un’indagine su TripAdvisor

AGCM - LogoL’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha avviato un indagine per verificare se TripAdvisor, uno dei servizi più popolari per la classificazione di attività quali ristoranti, alberghi, pub ed altri locali pubblici, metta in atto azioni per evitare o limitare manipolazioni e false recensioni. L’indagine sembra partita dal gran numero di segnalazioni inviate da parte dei consumatori e dei proprietari di strutture turistiche, che hanno denunciato un uso improprio del  portale web, utilizzato addirittura come mezzo per ottenere sconti e trattamenti di favore, come dimostrato dal caso nato nelle scorse settimane nel Regno Unito. Martin Couchman, della British Hospitality Association per il MailOnline, ha dichiarato: “La gente che minaccia ristoratori e albergatori con recensioni negative su TripAdvisor sta diventando un problema crescente. Anche se è molto difficile capire l’entità del fenomeno, è chiaro che una piccola parte di utenti online ricattano i locali pubblici per ottenere tornaconti personali“. TripAdvisor ha inviatato a denunciare comportamenti simili. Comunicato AGCM.