Key Smart Pro in offerta a 39,99€

Vogliamo segnalarvi oggi Key Smart Pro, portachiavi “connesso”, evoluzione dei portachiavi smart che negli ultimi anni tanto successo hanno avuto a livello globale. In aggiunta all’ordine e alla funzionalità che questo tipo di portachiavi regalano all’utilizzatore, questo in particolare integra un sistema di traking tramite applicazione disponibile per iOS e Android.

Continua a leggere Key Smart Pro in offerta a 39,99€

Un bug all’origine della registrazione dei dati di localizzazione dell’utente, ma non sono dati GPS

iOS - Localizzazione di un utente iOS tramite le celle a cui si è collegatoSecondo John Gruber del Daring Fireball, uno dei blogger più autorevoli nel panorama Apple a stelle e strisce, ha commentato un articolo scritto da Andy Inhatko, altra voce importante del mondo Mac, sul problema della memorizzazione dei dati di localizzazione da parte dell’iPhone e dell’iPad 3G. All’origine di tutto ci sarebbe un banale bug di iOS 4.2 che verrà probabilmente sistemato con un prossimo aggiornamento. iOS dovrebbe infatti memorizzare soltanto i dati più recenti relativi alla posizione dell’utente, ovvero quelli strettamente necessari alle varie applicazioni per svolgere il proprio compito. Vogliamo però chiarire un altro punto, i dati memorizzati non corrispondono alla posizione satellitare dell’utente, ma alla posizione del ripetitore che serviva la cella a cui l’utente si è collegato. Potete rendervene conto voi stessi confrontando le immagini diffuse in rete da tanti blogger. La disposizione dei puntini in alcuni casi sembra casuale e potrebbe essere confusa con gli spostamenti dell’utente, ma in altri è assolutamente regolare. Guardate l’immagine sopra, pubblicata proprio su Ihnatko enotate la regolarità dei puntini disposti in righe e colonne. Ipotizziamo che in quell’area gli operatori utilizzino celle distribuite univormemente sul territorio.

iOS traccia i propri utenti ? Voi ci credete ?

Localizzazione satellitare degli spostamenti di un utente iPhone

Torniamo sul tema della memorizzazione dei dati GPS relativi ai nostri spostamenti da parte dell’iPhone, lo facciamo perchè l’argomento privacy è delicato e fonte di grandi dibattiti. La notizia che vi abbiamo riportato ieri ha fatto il giro del web in un attimo e certamente finirà sui TG e sulla stampa generalista, perchè è una di quelle notizie che rende bene nei “titoloni” attira spettatori/lettori. Di cosa stiamo parlando ? L’iPhone ha il GPS, l’utente questo lo deve sapere, il GPS è sfruttato da una molteplicità di applicazioni che al primo avvio chiedono l’autorizzazione per localizzare l’utente, senza autorizzazione non vi è nessun accesso alle API che permettono di accedere ai dati generati dal GPS. Il nocciolo del problema è quindi per quale motivo questi dati, una volta generati ed utilizzati, non vengano cancellati ma memorizzati in un unico file, non protetto, accessibile, a disposizione di qualsiasi software voglia utilizzarli, eseguito su un qualsiasi computer con il quale sia stato sincronizzato il nostro dispositivo. Continua a leggere iOS traccia i propri utenti ? Voi ci credete ?