iPhone 4 – Truffa sul digitale terrestre ?

Decine di persone riferiscono di aver ordinato uno o più iPhone 4 da 32GB attraverso una televendita trasmessa sul Canale Italia 83 del digitale terrestre,  il prezzo molto allettante è un prezzo impossibile: 299€ contro un prezzo ufficiale Apple Italia di 784€. Iniziano ad arrivare i “pacchi” che all’interno contengono solo anelli, bigiotteria, insomma paccottiglia di esiguo valore. Qualcuno ritira e va subito da Carabinieri, qualcun altro rifiuta il pacco e si salva. Questo è il resoconto stringato di quanto sta emergendo dai commenti all’articolo pubblicato dal sito Concentratore.it, mentre le televendite proseugono ! Il consiglio è sempre lo stesso, fare massima attenzione quando si vedono offerte troppo convenienti da parte di soggetti apparentemente sconosciuti sul mercato.

False promesse di iTunes Giftcard omaggio su Facebook !

iTunes Giftcard - Simil truffaC’è una specie di truffa che gira su Facebook e che tocca da vicino i clienti dell’iTunes Store. In che modo ? E’ presto detto, si inducono gli utenti a condividere e diffondere un link con la falsa promessa di ricevere in omaggio una iTunes Giftcard da 25$. Come funziona ? Tutto parte da un link simile a quelli che vedete nell’immagine a lato, accompagnati dal testo “Free $25 Apple iTunes Giftcard” [LINK] “Limited time left, get yours now!“. Cliccando sul link si viene portati su una pagina web che sollecita la condivisione del messaggio con i propri amici Facebook. Successivamente si viene indotti a partecipare ad un sondaggio, che costituisce la vera fonte di guadagno dell’operazione; un logo Apple in una delle schermate tenta di far passare il messaggio che l’operazione sia suffragata dalla stessa Apple. Inutile dire che nessuno ha mai ricevuto una iTunes Giftcard in omaggio. A quanto pare circolano altre varianti, come quella che promette punti XBox live. Occhi aperti dunque ! nakedsecurity.sophos.com

Google Suggest condannato dal tribunale di Milano

Google Suggest - LogoIl Tribunale di Milano ha emesso una sentenza di condanna nei confronti del servizio Google Suggest, accusato di calunnia da parte di un imprenditore lombardo non meglio precisato, che inserendo il proprio nome nella barra di ricerca otteneva suggerimenti ritenuti diffamatori. Il nome dell’imprenditore veniva infatti accostato ai termini “truffa” e “truffatore”, parole che andavano a ledere la reputazione e la professionalità dell’uomo, che è presente sul web con pagine riguardanti la propria attività nel settore finanziario. Scopriamo insieme i dettagli della vicneda … Continua a leggere Google Suggest condannato dal tribunale di Milano