Il Garante boccia la nuova informativa sulla privacy di WhatsApp

Si, lo sappiamo, l’argomento ha forse pure stufato. Parliamo della privacy, croce (senza delizia) di ognuno di noi, privato cittadino o impresa. Però non possiamo non monitorare quel che sta accadendo, è un momento “caldo” a livello internazionale. La novità è che l’Autorità Garante per la Privacy ha bocciato l’informativa che WhatsApp ha chiesto ai propri utenti di approvare entro l’8 febbraio. Scopriamo il perchè.

Continua a leggere Il Garante boccia la nuova informativa sulla privacy di WhatsApp

Cosa cambia con i nuovi termini per la privacy di WhatsApp ?

WhatsApp sta aggiornando i termini relativi alla privacy. Gli utenti devono approvarli entro l’8 febbraio, se vogliono continuare ad utilizzare l’app di messaggistica. Un tema molto caldo quello della privacy, ma vediamo di capire se è il caso di preoccuparsi oppure no.

Continua a leggere Cosa cambia con i nuovi termini per la privacy di WhatsApp ?

Ecco perchè le schede sulla privacy di Apple sono cosa buona e giusta !

Apple ha introdotto con iOS 14 le etichette per la privacy, ovvero delle schede in cui per ciascuna app presente sull’app Store, lo sviluppatore deve dichiarare quali informazioni l’applicazione raccoglie e per quale scopo, e, in aggiunta, al primo avvio, l’app deve chiedere l’autorizzazione all’utente per il tracciamento. La reazione di alcune società attive nella raccolta e nello sfruttamento dei dati degli utenti è stata molto dura, soprattutto quella di Facebook, che nelle scorse settimane ha dichiarato apertamente guerra ad Apple, comprando intere pagine sulle principali testate della stampa americana per prendere posizione e lanciare accuse molto forti verso la società di Cupertino. Evidentemente Apple ha colto nel segno e sta dimostrando in concreto di lavorare costantemente per la tutela della privacy dei propri utenti. Forbes ha approfondito la questione analizzando i termini della privacy di WhatsApp ed ha messo a confronto su questo tema, le tre principali piattaforme utilizzate per la messaggistica: iMessage, WhatsAppFaceBook Messenger e Signal.

Continua a leggere Ecco perchè le schede sulla privacy di Apple sono cosa buona e giusta !

Caratteri speciali in WhatsApp

WhatsApp è la più diffusa app per la messaggistica istantanea (ma non solo), chi non lo usa ? Ormai troviamo su WhatsApp dai bambini delle elementari, che magari pur non avendo un cellulare (almeno lo speriamo) iniziano a comunicare con un primo dispositivo wi-fi, fino ai nonni ultraottantenni. Ma conosciamo e sfruttiamo a fondo l’applicazione ? Vediamo caratteristiche e funzionalità meno note.

Continua a leggere Caratteri speciali in WhatsApp

Presto su WhatsApp avremo il QR Code univoco del nostro profilo

Novità in vista per WhatsApp, sono in arrivo i QR Code per i profili, un modo semplice ed efficace per condividere il proprio account e permettere ad amici, conoscenti, clienti o chicchessia di connettersi con noi.

Continua a leggere Presto su WhatsApp avremo il QR Code univoco del nostro profilo

WhatsApp estende le videochiamate di gruppo a 8 partecipanti

Le videochiamate di gruppo stanno avendo un boom senza precedenti. In questo momento di isolamento sociale sono diventate il miglior surrogato di aperitivi e cene tra parenti, amici e conoscenti. Il numero dei partecipanti è diventato quindi un elemento importante, capace di determinare un cambio di piattaforma. WhatsApp corre ai ripari, estendendo il numero dei partecipanti da 4 ad 8.

Continua a leggere WhatsApp estende le videochiamate di gruppo a 8 partecipanti

WhatsApp amplia l’integrazione CarPlay

Icona WhatsAppWhatsApp sbarca ufficialmente su CarPlay grazie alla nuova versione 2.18.20 dell’applicazione, già aggiornata alla .21 per alcuni bugfix prima della pubblicazione di questo articolo. Chi ha la fortuna di utilizzare CarPlay all’interno della propria vettura sa che già era possibile interagire vocalmente con Siri per l’invio di un messaggio WhatsApp ad un proprio contatto, ma con questa nuova versione l’integrazione raggiunge un altro stadio. Continua a leggere WhatsApp amplia l’integrazione CarPlay

Facebook compra WhatsApp per 19 miliardi di dollari !

WhatsApp - IconaLa notizia è di quelle forti, Facebook ha acquisito WhatsApp per 19 miliardi di dollari, la più diffusa applicazione di messaggistica istantanea passa sotto il controllo del più grande social network esistente. Ci sarà da aspettarsi una prossima integrazoine tra i servizi oppure resteranno due entità e due applicazioni differenti ? La messaggistica di Facebook, diciamo la verità, non ha mai sfondato più di tanto, ecco quindi Mark Zuckemberg mettere mano al portafoglio ed effettuare un investimento imponente per un App ed un servizio che fino ad ora sono stati pressochè gratuiti. Lo rimarranno ? Tanti interrogativi dietro a questa operazione. Dei 19 miliardi, 3 andranno sotto forma di azioni ai fondatori di WhatsApp, mentre uno di essi, Jan Koum, entrerà nel consiglio di amministrazione di Facebook. Lo scorso anno Facebook aveva comprato Instagram, portandosi a casa la più importante applicazione per lo scatto e la condivisione di immagini in stile Fotografia istantanea. Facebook, Instagram, WhatsApp … le tre applicazioni forse più utilizzate in assoluto sugli smartphone di tutto il pianeta appartengono al giovane Zuckenberg, che in merito a WhatsAppp assicura gli utenti garantendo che non ci saranno variazioni al servizio, non ci saranno costi aggiuntivi, non ci saranno pubblicità; a quanto riferisce l’accordo non sarebbe stato raggiunto senza questi punti fermi.

WhatsApp accoglie di nuovo gli utenti iOS 4.3

WhatsApp - IconaWhatsApp si aggiorna nuovamente, accogliendo di nuovo gli utenti a partire da iOS 4.3, tagliati fuori dagli aggiornamenti precedenti. Un’ottima notizia, che si aggiunge alla possibilità introdotta da Apple con iOS 7 di scaricare le versioni precedenti ancora presenti sull’App Store nel caso l’ultima versione non fosse più compatibile con l’OS del proprio dispositivo.

WhatsApp a pagamento anche per i nuovi utenti iOS

WhatsApp - IconaWhatsApp cambia politica commerciale anche su piattaforma iOS. Gli utenti fino ad ora pagaveno 0,89€ al momento dell’acquisto dell’applicazione e poi godevano del servizio a titolo gratuito, e per i vecchi utenti non cambierà nulla. Le nuove regole riguarderanno soltanto i nuovi utenti, che potranno scaricare gratuitamente l’applicazione, ma dopo il primo anno di utilizzo gratuito dovranno pagare un piccolo canone annuale di 0,79€. La novità emerge dalle dichiarazioni di Jan Koum, CEO e co-fondatore della società, che non ha ancora indicato una data precisa per questo cambiamento. Questo permetterà di rendere omogeneo il servizio su tutte le piattaforme mobili. Il punto di forza di WhatsApp è la vastissima base di utenti, ma le alternative gratuite non mancano, una su tutti: Yuilop, che offre in più anche chiamate vocali ed un sistema di crediti basati sull’utilizzo e sulla condivisione dell’App, sfruttabili per effettuare chiamate anche verso chi non ha l’applicazione.

WhatsApp nel mirino del Garante della Privacy

WhatsApp - IconaWhatsApp, la più diffusa applicazione di messaggistica istantanea, è finita nel mirino del Garante della privacy del nostro paese. L’Autorità ha inviato una comunicazione all’azienda californiana per approfondire questioni legate  alla privacy dei dati degli utenti. La gestione dei numeri di telefono secondo il Garante non sarebbe chiara, in quanto installando WhatsApp su un qualsiasi smartphone, l’applicazione ha automaticamente accesso alla rubrica dell’utente. Questa operazione, necessaria per verificare quali contatti abbiano già installato WhatsApp, fornisce all’App accessi anche a quei numeri di telefono non registrati al servizio di messaggistica istantanea. Il Garante vuole sapere dove vanno a finire queste numerazioni estratte dalla rubrica degli iscritti a WhatsApp e vuole capire quale utilizzo ne viene fatto, se e come vengano conservati e per quanto tempo. Oltre a questo è stato richiesto di fare chiarezza sul sistema di protezione sia dei dati che dei messaggi veicolati tramite l’applicazione.

WhatsApp a pagamento ? Si, no … dipende !

WhatsApp - IconaWhatsApp diventa a pagamento ? Si, no … dipende ! Facciamo chiarezza su questo argomento. La famosa e più diffusa applicazione di messaggeria istantanea ha guadagnato nelle ultime ore gli onori della cronaca, arrivando addirittura sui telegiornali delle grandi emittenti televisive. Purtroppo questo non ha prodotto una corretta informazione … Continua a leggere WhatsApp a pagamento ? Si, no … dipende !

WhatsApp e iPhone 3G – Una possibile soluzione

Instagram e Facebook - Icone fuse assiemeCome molti di voi sapranno dalle ultime ore del 2012 WhatsApp ha cessato il supporto all’iPhone 3G, colpevole di non essere compatibile con le versioni di iOS successive alla 4.2.1, rendendo però di fatto inutilizzabile anche la precedente versione già installata sul proprio dispositivo. Dopo le molte giuste proteste che si sono sollevate le cose sono leggermente cambiate, ma ancora molti utenti non riescono ad utilizzare il proprio iPhone 3G con l’applicazione perchè essa richiede la ripetizione della procedura di attivazione, con invio di codice a mezzo SMS. La procedura non va in porto in quanto WhatsApp non invia più SMS ai dispositivi che non rientrano nelle specifiche dell’ultima versione dell’applicazione. Vi segnaliamo una semplice procedura che potrebbe aggirare il problema e riattivare WhatsApp anche sul Vostro dispositivo … Continua a leggere WhatsApp e iPhone 3G – Una possibile soluzione

WhatsApp e iPhone 3G – Bugie o mezze verità ?

WhatsApp e il blocco dell'iPhone 3GMolti in questi giorni si stanno chiedendo perchè WhatsApp non funzioni più l’iPhone 3G, ovvero il primo iPhone giunto ufficialmente in Italia nel “lontano” 2008. Secondo quanto si legge sul blog del servizio, non si tratterebbe di una scelta degli sviluppatori, ma della conseguenza del fatto che l’ultima versione di Xcode 4.5, il solo tool a disposizione degli ingegneri per sviluppare applicazioni per la piattaforma iOS, ha stoppato il supporto alle versioni del sistema operativo antecedenti alla 4.3, tagliando fuori lo storico modello. Come vi spiegheremo tra poco, la situazione non è ancora molto chiara, ma le cose non stanno propriamente come scritto da WhatsApp ! Continua a leggere WhatsApp e iPhone 3G – Bugie o mezze verità ?