Apple punta sull’H.265

Logo MPEG LAApple ha firmato un accordo con MPEG LA per l’adozione dello standard HEVC (High Efficiency Video Coding) H.265. Il nuovo sistema di codifica promette un ridotto utilizzo della banda (fino alla metà rispetto all’MPEG-4 H.264) per lo streaming dei contenuti,  permettendo ai dispositivi (mobili e non) la visualizzazione di contenuti in alta definizione senza la necessità di ricorrere al buffering. Oltre ad Apple, l’accordo è stato sottoscritto da British Broadcasting Corporation, Cisco, Hitachi, Humax, JVC, LG, Nec, NTT DOCOMO, Siemens, Thomson e altri ancora. Per l’utilizzo da 1 a 100.000 prodotti MPEG LA non richiederà il pagamento di nessuna licenza; dopo le 100.000 unità ci sarà invece un costo di 0,20$ (0,15 euro), fino ad un massimo di 25 milioni di $ l’anno per produttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.