Firefox 3 pronto per il download

firefox-3.pngDopo una fase di sviluppo di 34 mesi è stato rilasciato Firefox 3.0. Le novità sono incentrate al miglioramento delle prestazioni e dell'esperienza d'uso dell'utente. Il motore di rendering Gecko 1.9 ha subito circa 15.000
modifiche, che hanno reso il browser più leggero, veloce, stabile e conforme agli standard Web. Per festeggiare l'uscita della versione definitiva la Mozilla Foundation ha introdotto il Download Day. In attesa di vedere se sarà recordi di scaricamenti vediamo nel dettaglio novità, migliorie e cambiamenti di questa nuova versione.

Nuovo sistema di gestione delle password
La richiesta di memorizzazione delle password è ora effettuata in una
barra informativa in cima alla pagina. La barra non blocca la
navigazione come faceva invece la finestra di dialogo in uso fino ad
ora, e quindi permette di ignorare la richiesta o salvare le password
soltanto dopo aver verificato che il login sia andato a buon fine,
evitando quindi di memorizzare password errate.

Gestione degli add-on rinnovata
Il gestore degli add-on è stato pesantemente rifinito per offrire un
esperienza d’uso più piacevole, in particolare sono stati effettuati i
seguenti cambiamenti:
– rimossa la whitelist dei siti autorizzati ad offrire
estensioni, sostituita da una richiesta una tantum per tutti i siti non
ufficiali
– aggiunta una barra che segnala all’utente quando è richiesto
il riavvio del browser, con un bottone che permette di eseguire
l’operazione.
– installando un tema, dopo il riavvio del browser questo è
abilitato di default
– aggiornando alcune estensioni potrebbe essere mostrato un changelog per comunicare le novità
– dopo il riavvio vengono segnalate le estensioni appena installate;
– aggiunta l’integrazione con AMO che permette di cercare ed installare add-on direttamente dall’interfaccia di Firefox, senza accedere al sito principale. Viene proposta di default una lista di estensioni raccomandate.
– è possibile disattivare i singoli plugin intervenendo nell’apposita pagina del gestore degli add-on.

Download Manager
– è stata rinnovata l’interfaccia del download manager con l'introduzione della ricerca. Il tempo che rimane al completamento del download viene ora visualizzato nella status bar.
– è possibile riprendere i download interrotti anche dopo la chiusura del browser o in seguito all’interruzione della connessione.
– la schermata delle preferenze per l’associazione tra applicazioni e
tipi di file è stata rinnovata e permette di gestire con più facilità i
comportamenti associati ad un tipo di file o ad un protocollo.

Interfaccia, Interazione utente e Rendering
– è ora possibile zoomare l’intera pagina e il livello di zoom viene ora memorizzato permanentemente.
– un nuovo comportamento per quanto riguarda lo scorrimento dei tab quando il loro numero supera la quantita visualizzabile nella barra dei tab li rende più facili da individuare.
– Firefox chiede ora di default se si desidera salvare i tab aperti alla chiusura di Firefox.
– Il comando “Apri nei tab” è stato migliorato: selezionando “apri tutti in tab” per aprire tutti i segnalibri contenuti in una cartella adesso non vengono più sovrascritti i tab già aperti.
– le barre degli indirizzi e di ricerca sono facilmente ridimensionabili direttamente dall’interfaccia, senza utilizzare file di configurazione o altre impostazioni nascoste.
– Miglioramenti nella selezione del testo permettono ora di selezionare frammenti multipli di testo usando Control (Command sui Mac). Doppio-click seguito dal trascinamento del testo selezionano ora il modo “word-by-word”. Il triplo-click seleziona un paragrafo.
– la barra di ricerca si apre con la selezione corrente già inserita.
– scrivendo una parte dell’indirizzo e/o del titolo (o dei tag ad essa associati se è salvata come segnalibro) di una pagina verrà mostrato un elenco di pagine prelevato dalla cronologia e dai segnalibri.
– i risultati sono scelti in base alla loro frecency (una combinazione della frequenza con cui una pagina viene visitata e della sua recentezza) in modo da visualizzare solo quelli più rilevanti. Un algoritmo di apprendimento adattivo si occupa poi di raffinare “le scelte” in base al comportamento dell’utente. La visualizzazione è stata rinnovata per l’occasione, e adesso vengono mostrati i tag, lo stato di segnalibro, la favicon insieme alle classiche informazioni come il titolo e l’indirizzo;
– il sistema di rendering del testo è stato rinnovato per sfruttare meglio le funzionalità messe a disposizione dai sistemi operativi più diffusi ed ottenere un aspetto dei caratteri più “nativo”. E’ stato inoltre molto migliorato il supporto ai caratteri con legature e/o sistemi di scrittura complessi.
– Firefox può visualizzare le immagini interpretando correttamente il loro profilo colore; per motivi di compatibilità e a causa di un degrado delle prestazioni su siti con molte immagini questa funzionalità è disattivata di default, è possibile attivarla tramite about:config.

Nonostante il traguardo appena raggiunto, Mozilla non si ferma e sta già lavorando alla futura versione 3.1, il cui nome in codice è Shirekoto. La release 3.1 si baserà sulla prossima versione del motore di rendering Gecko 1.9.1 ed includerà gran parte delle funzioni che non sono state introdotte in Firefox 3.0, come l'anteprima di tutte le tab aperte e il supporto ai selettori CSS 3.

E' possibile effettuare il download di Firefox 3.0 in Italiano per ciascuna versione: Mac OS X, LinuxWindows.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *